Itinerario 17. MACCHIALONGA DA EST, DALLA SP CHE COLLEGA SANTA BARBARA A SAN GIOVANNI IN FIORE

Tempo di percorrenza solo andata: ore 1,30
Difficoltà: T
Altitudini: Si parte dai 1500 m. Laghetto di Macchialonga   Serra Ripollata 
Come si raggiunge il punto di partenza? A Camigliatello Silano prendere la SS per il Lago di Cecita e il Cupone. Superata quest'ultima località, dopo il ponte sul Cecita, svoltare a destra per Longobucco, Bocchigliero. Si passa dalla Fossiata e al bivio, andare diritto, tralasciando la via che procede a sinistra e che si reca a Longobucco. Subito dopo codesto bivio, girare a destra,  lungo una strada (la SP che poi perviene Germano e S.Giovanni in Fiore) che inizia a guadagnar quota, lungo le pendici del M.Pettinascura. Tralasciare la via asfaltata a che si stacca a destra. Al km 16, nei pressi di una radura, lasciare l'auto. Il sentiero è sulla destra (segnavia giallo verde n.9)
Descrizione del percorso. Incamminarsi nel bosco di pini giovane, in leggera discesa. Presto anche faggi. Si alternano tratti di selva e magnifiche radure con visuali verso i rilievi selvosi circostanti. 












Si procede in salita. Al bivio andare diritto, tralasciando la deviazione a destra per M.Pettinascura. 



Tratto in piano, tra faggi e pini e qualche piccola radura. Poi leggera discesa, in un bosco ora puro di pino. 




Si sbuca così nella parte più orientale del grande pianoro di Macchialonga. 








La segnavia CAI e quella del Parco della Sila invitano ad abbandonare il sentiero principale, che si immerge nella bellissima valle del Torrente Macchialonga (a valle rispetto ai pianori), e svoltare a destra, in discesa, in direzione del torrente. Guadato il corso d'acqua si attraversano i prati in direzione occidente, circondati da rilievi selvosi di pini, fino al laghetto alpino. 




Proseguendo liberamente verso monte, direzione sud, si giunge, sulla vetta di Serra Ripollata. 






Itinerari 16. M.PETTINASCURA DALLA SP CHE COLLEGA SANTA BARBARA A S.GIOVANNI IN FIORE

Tempo di percorrenza solo andata: ore 1,30
Difficoltà: T
Altitudini: Si parte dai 1500 m. Si scende leggermente fino a risalire e questa volta fino a 1708 m
Dislivello in salita solo andata: 300 m circa
Come si raggiunge il punto di partenza? A Camigliatello Silano prendere la SS per il Lago di Cecita e il Cupone. Superata quest'ultima località, dopo il ponte sul Cecita, svoltare a destra per Longobucco, Bocchigliero. Si passa dalla Fossiata e al bivio, andare diritto, tralasciando la via che procede a sinistra e che si reca a Longobucco. Subito dopo codesto bivio, girare a destra,  lungo una strada (la SP che poi perviene Germano e S.Giovanni in Fiore) che inizia a guadagnar quota, lungo le pendici del M.Pettinascura. Tralasciare la via asfaltata a che si stacca a destra. Al km 16, nei pressi di una radura, lasciare l'auto. Il sentiero è sulla destra (segnavia giallo verde n.9)
Descrizione del percorso. Incamminarsi nel bosco di pini giovane, in leggera discesa. Presto anche faggi. Si alternano tratti bosco e magnifiche radure con visuali verso i rilievi selvosi circostanti. Si procede in salita. Al bivio andare a destra. Tratto in piano. Dopo di che ancora salita, in una mistura vegetazionale sempre più evidente: si aggiungono, infatti, anche abeti bianchi. Qualche tornante, con magnifiche vedute verso sud, e radure. Si incrocia così la strada asfaltata proveniente dalla SP sottostante. E' la sommità di M.Pettinascura, con una strana costruzione in lamiera. Visuali verso l'orlo esterno orientale della Sila. Visibile anche il Mar Ionio.