Itinerario 17. MACCHIALONGA DA EST, DALLA SP CHE COLLEGA SANTA BARBARA A SAN GIOVANNI IN FIORE

Tempo di percorrenza solo andata: ore 1,30
Difficoltà: T
Altitudini: Si parte dai 1500 m. Laghetto di Macchialonga   Serra Ripollata 
Come si raggiunge il punto di partenza? A Camigliatello Silano prendere la SS per il Lago di Cecita e il Cupone. Superata quest'ultima località, dopo il ponte sul Cecita, svoltare a destra per Longobucco, Bocchigliero. Si passa dalla Fossiata e al bivio, andare diritto, tralasciando la via che procede a sinistra e che si reca a Longobucco. Subito dopo codesto bivio, girare a destra,  lungo una strada (la SP che poi perviene Germano e S.Giovanni in Fiore) che inizia a guadagnar quota, lungo le pendici del M.Pettinascura. Tralasciare la via asfaltata a che si stacca a destra. Al km 16, nei pressi di una radura, lasciare l'auto. Il sentiero è sulla destra (segnavia giallo verde n.9)
Descrizione del percorso. Incamminarsi nel bosco di pini giovane, in leggera discesa. Presto anche faggi. Si alternano tratti di selva e magnifiche radure con visuali verso i rilievi selvosi circostanti. 












Si procede in salita. Al bivio andare diritto, tralasciando la deviazione a destra per M.Pettinascura. 



Tratto in piano, tra faggi e pini e qualche piccola radura. Poi leggera discesa, in un bosco ora puro di pino. 




Si sbuca così nella parte più orientale del grande pianoro di Macchialonga. 








La segnavia CAI e quella del Parco della Sila invitano ad abbandonare il sentiero principale, che si immerge nella bellissima valle del Torrente Macchialonga (a valle rispetto ai pianori), e svoltare a destra, in discesa, in direzione del torrente. Guadato il corso d'acqua si attraversano i prati in direzione occidente, circondati da rilievi selvosi di pini, fino al laghetto alpino. 




Proseguendo liberamente verso monte, direzione sud, si giunge, sulla vetta di Serra Ripollata.